logo
Cerca nel sito
  • Micro-Laser Peeling, Micro-Laser Resurfacing e Artic Peel

    Il micro laser peeling e’ una procedura mininvasiva che sfrutta le proprietà dei laser ablativi Er: YAG 2940 nm e CO2 UP per produrre una ablazione estremamente precisa e controllata degli strati più superficiali della pelle, producendo una rapida ed indolore esfoliazione ed un conseguente forte impulso alla rigenerazione cellulare e al rinnovamento dell’epidermide, ma con tempo di guarigione minimo, di solito contenuto nello spazio di un weekend.

    L’efficacia del trattamento consiste nel forte assorbimento da parte dell’acqua di questo tipo di luce laser e, nel contempo, nel danno termico residuo minimo ai tessuti sottostanti, permettendo di ottenere un effetto fortemente controllato, con un periodo di guarigione breve ed ottimizzato, permettendo una veloce ripresa delle proprie attività lavorative e di relazione. Oggi è possibile ottenere una pelle con aspetto più giovanile e sano con un trattamento di laser resurfacing mini invasivo, che permette però di importare i risultati di procedure più invasive, come i resurfacing laser tradizionali ma con un impegno nel periodo postoperatorio contenuto e di breve durata. Questo è possibile grazie alla disponibilità di nuove tecnologie laser microablative.

    RICONOSCETE QUESTE PAROLE?

    “ Ho sempre condotto una vita attiva. Anni fa ero del tutto inconsapevole degli effetti del sole e degli agenti atmosferici sulla mia pelle. Oggi, anche se non mi sento affatto in là con gli anni, spesso non mi trovo a mio agio con la mia pelle, che si dimostra un aspetto più vecchio rispetto a come mi sento dentro. Mi accorgo ora di non avere protetto abbastanza la mia pelle negli anni addietro, ma non mi sento pronta/o per un intervento chirurgico invasivo e per un periodo postoperatorio prolungato. Vorrei fortemente sentire la mia pelle giovanile, come in effetti mi sento dentro, ma non vorrei in questo momento affrontare un intervento impegnativo!”

    Queste parole testimoniano la percezione dei danni ambientali sulla propria pelle, consapevolezza comune tra i 30 e i 60 anni, in entrambi i sessi, a causa delle mutate condizioni di vita, la maggiore intensità della esposizione solare, al mito della abbronzatura come necessità di immagine e non conseguenza di una sana e consapevole esposizione in esterni nel proprio tempo libero.

    IL MICRO LASER PEELING

    Il micro laser peeling è una procedura minimamente invasiva che viene effetuata con una tecnologia laser normalmente impiegata per il laser resurfacing tradizionale in sala operatoria, adatto ad attenuare significativamegte rughe di media profondità e lassità cutanea, ma con modalità molto più superficiali e parametri meno aggressivi. Il risultato è un trattamento di rinnovamento epidermico, ma con un periodo postoperatorio molto breve (week end laser peeling), grazie alle proprietà conservative del laser Er: YAG a pulsazione corta, e con tempi compatibili con la propria vita sociale e lavorativa ordinaria. I risultati ovviamente sono di minore rilevanza rispetto a un resurfacing aggressivo, ma il rinnovamento epidermico è ugualmente significativo, importante e profondo, con tempi di guarigione estremamente contenuti, di solito compresi nello spazio di un pochi giorni. Inoltre il trattamento può esser ripetuto con relativa frequenza, sommandone cumulativamente i risultati. Lo specialista potrà collocare la proceduta di microlaser resurfacing nel contesto di un programma di trattamento farmacologico e cosmoceutico del fotoinvecchiamento più adatto, abbinato alle informazioni ed istruzioni adatte per una corretta prevenzione.

    UN VALORE AGGIUNTO:LA TERMOSTIMOLAZIONE ER:YAG

    Un valore aggiunto della procedura, è la possibilità di impiegare la modalità di termostimolazione del connettivo, una particolarità al momento solo di poche piattaforme laser Er: YAG (Er: YAG a pulsazione lunga), un modello delle quali è in uso presso questa struttura sanitaria. Sfruttando un particolare dispositivo hardware e software del laser, è possibile veicolare una quantità controllata di energia termica al connettivo, con un risparmio relativo degli strati superficiali. I risultati sono efficaci sui solchi cutanei (rughe) e su alcuni tipi di cicatrice. La termostimolazione Er: YAG può integrare ultilmente un microlaser peeling o un laser resurfacing tradizionale.

    LASER PEELING E VEICOLAZIONE TRASEPIDERMICA

    E’ oggi disponibile presso l’ambulatorio Qderm un nuovo protocollo di trattamento laser non invasivo, che comporta una esfoliazione delicata e superficiale dell’epidermica ( laser peeling) pressoché privo di un vero e proprio periodo post-operatorio: il trattamento laser (laser peeling) ha per alcune decine di minuti funzione facilitante la penetrazione di principi attivi ad azione trattante, i quali sono applicati immediatamente dopo il trattamento laser (TAED: veicolazione trans-epidermica). Il laser peeling può inoltre essere abbinato a procedure di termostimolazione del derma (laser toning), migliorando la performance del trattamento laser anche nel miglioramento della texture cutanea. IL trattamento è molto delicato, privo di un significativo periodo post- operatorio: si può infatti riprendere pressoché da subito le proprie attività (eccetto esposizione solare).

    FAQ: DOMANDE E RISPOSTE

    COS’E’ IL MICROLASER PEELING ?

    E’ un peeling intraepidermico che consiste nella ablazione estremamente precisa degli strati più esterni della cute. Il trattamento è individualizzato in base alla natura ed entità del danno ambientale cutaneo (fotoinvecchiamento di tipo I e II). Condizioni quali rugosità superficiale, cicatici, cheratosi, discromie, possono essere migliorate con questa tecnica.

    CHI SI PUO’SOTTOPORRE A LASER PEEL?

    Chi desidera ottenere di più di quanto può ottenere con una microdermoabrasione a microcristalli o un peeling chimico molto superfiale e sente di poter affrontare però un periodo di guarigione molto breve. Il laser peeling rimuove uno spessore variabile dell’epidermide, e, potendosi spingere in profondità, può costituire un passaggio intermedio verso un vero e proprio laser resurfacing.

    QUANTI MICROLASER PEELING POSSONO ESSERE ESEGUITI?

    La procedura si può ripetere 2-4 volte a distanza di 6-8 settimane, ma in caso di difetti cutanei profondi, come alcune cicatrici, rughe profonde, occorre accontentarsi dei risultati o negoziare l’opzione del passaggio ad un livello di profondità superiore o tecniche alternative.

    COSA CI SI DEVE ASPETTARE DA UN TRATTAMENTO DI MICROLASER PEELING

    L’effetto di un laser resurfacing molto delicato come il microlaser peeling produce un aspetto della pelle più liscio, un colore più uniforme, un cambiamento della texture e della compatezza della pelle.

    E’ DOLOROSO? SERVE L’ANESTESIA?

    Il trattamento è molto sopportabile e, di norma non è richiesta anestesia, ma in casi particolari ed in certe zone si può applicare una anestesia locale.

    QUANTO DURA IL PROCESSO DI GUARIGIONE?

    Normalmente 3-4 giorni. Ideale è effettuare la procedura il giovedì o il venerdì, così è possibile riprendere il lavoro il lunedì. La procedura dura una ventina di minuti. I sintomi subito dopo la procedura laser ricordano gli effetti di una scotattura solare; il secondo- terzo giorno si verifica una moderata desquamazione. Il terzo-quarto giorno il rossore inizia a scomparire e il quarto-quinto giorno può essere coperto agilmente con un make up. Il medico fornirà inoltre informazioni aggiuntive dettagliate in merito alla fase pre e post trattamento.

    Leave a reply →